Bunker Mooseum

Negli anni Quaranta del secolo scorso l'esercito italiano costruì un bunker nella roccia a Moso, capoluogo dell'Alta Val Passiria. Nei dintorni sono presenti altre cinque fortificazioni; il gruppo di opere "Moso" doveva bloccare eventuali offensive tedesche attraverso il Passo del Rombo. Oggi il bunker è un museo moderno che guida il visitatore in un viaggio nel tempo attraverso l'Alta Val Passiria, iniziando dalla nascita dell'agricoltura per giungere ai giorni nostri attraverso 10.000 anni di storia degli insediamenti.

Una sezione presenta la vita quotidiana nel bunker, intrecciata alla grande politica di quegli anni. Postazioni audio e video offrono approfondimenti. Un'ulteriore sezione tratta della miniera di Monteneve, situata più a nord, che è la più alta d'Europa. Un intero locale è dedicato al Parco naturale del Gruppo di Tessa, il più grande dei sette parchi altoatesini. Un plastico dettagliato ed immagini emozionanti invitano alla visita.

Sulle rocce sopra al bunker si inerpicano tranquillamente gli stambecchi che è quasi possibile raggiungere percorrendo delle scale. Per tutti gli scalatori poi sono disponibili all'esterno del museo una palestra d'arrampicata sulle rocce e una parete artificiale.

 

Come arrivare: Moso si trova a circa 10 km dal MuseoPassiria sulla strada verso il Passo del Rombo. L'ingresso al bunker si trova nel centro della località.

Bunker Mooseum presenta contenuti autonomi ma viene gestito dal MuseoPassiria; calendario e orario d'apertura sono gli stessi.

[Bunker Mooseum]